Per info e segnalazioni:
sanmarino.geronimo it il-contagio-non-si-ferma-20-i-casi-positivi-2-A12781 001 Max 11° Lunedì 04 Marzo 2024
sanmarino.geronimo it il-contagio-non-si-ferma-20-i-casi-positivi-2-A12781 002 Per info e segnalazioni: +39 3339968310 -
Cronaca 14:27 | 18/04/2020 - Repubblica San Marino

Il contagio non si ferma: +20 i casi positivi

Il Gruppo di coordinamento per le emergenze sanitarie comunica l’aggiornamento dei dati sull’infezione da nuovo coronavirus COVID-19 alla data odierna:

I casi complessivi rilevati ad oggi di persone positive al tampone sono n. 455 (conteggio dal 27 febbraio) 
I casi attualmente positivi in cura sono 356; i deceduti 39; i guariti 60 (+3)

L’aggiornamento riferito alla giornata di ieri (17 Aprile) evidenzia:
20 nuovi positivi*, deceduti 0, guariti 3.

Tra le persone positive, 18 sono ricoverate all’Ospedale di San Marino, di cui
4 in Rianimazione (1 femmina e 3 maschi); 
14 nelle degenze di isolamento (7 femmine e 7 maschi).
Sono invece 338 le persone in isolamento positive al tampone al proprio domicilio (184 femmine e 154 maschi).

Dimessi dall’Ospedale per migliorate condizioni (clinicamente guariti)** sono in totale 118. 

Per quanto riguarda le quarantene sono
592 le quarantene domiciliari sui contatti stretti, di cui 526 laici, 59 sanitari, 7 Forze dell’Ordine
952 le quarantene terminate
Totale quarantene attivate: 1.544.

Il totale dei tamponi effettuati è di 1.682; 77 sono i tamponi refertati nella giornata di ieri.


*si ricorda che dal 7 aprile, con l’esecuzione di test sierologici e dei tamponi analizzati direttamente dal Laboratorio Analisi di San Marino è iniziata l’indagine specifica della ricerca del virus Sars Cov-2 nella rete dei contatti stretti delle persone già positive, anche su individui asintomatici. Risulta quindi da tali ambiti la quasi totalità dei nuovi casi positivi registrati da allora.

**Si definisce clinicamente guarito da Covid-19, un paziente che, dopo aver presentato manifestazioni cliniche (febbre, rinite, tosse, mal di gola, eventualmente dispnea e, nei casi più gravi, polmonite con insufficienza respiratoria) associate all’infezione virologicamente documentata da SARS-CoV-2, diventa asintomatico per risoluzione della sintomatologia clinica presentata. Il soggetto clinicamente guarito può risultare ancora positivo al test per la ricerca di SARS-CoV-2.